Consigli per un albero di Natale eco-sostenibile

by

È ormai alle porte il Natale, ed è arrivato il momento di tirare fuori lo scatolone con le nostre vecchie decorazioni da riscoprire e reinventare. E per l’albero? Quale scegliere per una soluzione davvero green?

Secondo una ricerca canadese condotta da Ellipsos 2009, il commercio di alberi naturali genererebbe una minore emissione di CO2 nell’ambiente rispetto al commercio degli alberi artificiali. Dunque la scelta migliore sembrerebbe proprio quella di acquistare un pino vero di Natale da reimpiantare una volta finite le feste. Eppure non tutti hanno questa possibilità, o perché manca lo spazio o perché l’albero con le radici tagliate e il calore degli interni delle nostre case non sopravvive. Così abbiamo pensato ad alcune idee creative sia per l’albero di Natale che per le sue decorazioni puntando sempre sull’ecosostenibilità e sulla fantasia.

Sicuramente in casa noi tutti abbiamo bottiglie in plastica inutilizzate, potremo unirle in una piramide formando il nostro abete, poi le lucine colorate completeranno il tutto grazie agli effetti di riflessi e trasparenze. Non c’è limite all’immaginazione, dagli appendini ai vecchi libri o ai contenitori di uova, ogni materiale può essere riutilizzato in maniera ingegnosa.

Natale eco-sostenibile

Oppure ancora se avete poco tempo potete scegliere l’albero in cartone riciclabile al 100% di Eco&You, pratico, leggero, è disponibile in due varianti, una da tavolo e una più grande. Una soluzione green e fantasiosa!

Certo non è solo l’albero a fare Natale, per questo esistono mille e una idee per dare colore alla nostra casa e creare l’atmosfera perfetta in questo periodo dell’anno. Così abbiamo pensato anche alle decorazioni in cartoncino. Simpatiche e fantasiose, da ritagliare insieme ai propri figli per passare del tempo insieme in questo periodo magico!

Anche i tappi in sughero possono essere riciclati per ricreare dei personaggi, come Babbo Natale o il Pupazzo di Neve, oppure si può dare nuova vita alle lampadine vecchie, ridipingendole e appendendole all’albero.

E chi dice che la vitamina C non faccia bene anche alla creatività? Potremmo far seccare delle fette di arancia come facevano le nostre nonne sulla stufa, ricreando i profumi della nostra infanzia. Unendo brillantini e nastrini, la nostra fettina poi potrà dare colore e fragranza a tutta la casa.

Lascia un commento