L’impresa è rosa: vale anche per Eco&You!

by

Eco&You è un’azienda rosa, nata dalla sinergia di due giovani designer, Arianna Filippini e Federica Ravera, che hanno deciso di intraprendere una nuova avventura assieme.

Con la loro creatività, il loro impegno e la loro dedizione, hanno saputo reinventarsi e creare un’attività nuova, incentrata sul riutilizzo innovativo del cartone e sulla sostenibilità.

L’impresa è rosa: vale anche per Eco&You!

Nel team rosa anche Carlotta Lo Dico, responsabile marketing, che crede nel progetto di Eco&You condividendone la filosofia green e l’importanza della sostenibilità. Grazie al suo entusiasmo e alla sua dinamicità, Carlotta è un membro indispensabile per far conoscere il brand in Italia e per contribuire a far crescere l’attività.

L’impresa è rosa: vale anche per Eco&You!

Non solo Eco&You, ma in Italia le imprese rosa crescono di anno in anno, soprattutto grazie a giovani under 35. Una ricerca condotta da Unioncamere-Infocamere ci fornisce alcuni numeri: complessivamente in Italia le imprese femminili sono oltre 1,3 milioni (un numero affatto indifferente!), mentre una su quattro delle 618.345 imprese giovanili è guidata da donne, e le cifre sono destinate ad aumentare! Uno scenario dunque positivo: rispetto al passato c’è un cambio culturale importante da parte delle donne che sono più propense a dedicarsi al business.

Questo è giustificato dal fatto che con la crisi molte donne che avevano un lavoro precario sono state costrette a reinventarsi attraverso l’autoimpiego, dimostrandosi creative e intraprendenti e puntando su attività che spaziano dall’ambito manifatturiero, ai servizi alle persone e alle imprese legate alla sostenibilità e a Internet. Dati positivi, anche se le aziende rosa restano ancora una minoranza (il 21, 4% del totale) e devono fronteggiare diversi ostacoli, in primis l’accesso al credito: soltanto il 20, 2% delle richieste sono state accettate nel secondo trimestre dello scorso anno secondo i dati dell’Osservatorio Nazionale sul Credito per le Pmi.

Un’ennesima dimostrazione di come le donne siano delle risorse per l’economia del paese e sappiano creare nuove imprese sfruttando idee originali e stando attente alle richieste e ai cambiamenti del mercato.

Lascia un commento