Musei sempre più interattivi per la crescita cognitiva del bambino

by

Arte e creatività rivestono un ruolo fondamentale nella crescita del bambino, migliorando le capacità espressive e favorendo lo sviluppo logico-matematico e linguistico.

In particolar modo è il tatto ad essere il protagonista dell’apprendimento, lo stesso Bruno Munari, pittore, designer, operatore visuale, scriveva ne I Laboratori Tattili: “La conoscenza del mondo, per un bambino, è di tipo plurisensoriale. E tra tutti i sensi, il tatto è quello maggiormente usato, il tatto completa una sensazione visiva e uditiva, dà altre informazioni utili alla conoscenza di tutto ciò che ci circonda”.
Musei sempre più interattivi per favorire la crescita cognitiva del bambino
È dunque decisivo poter interagire con gli oggetti reali, stimolando il bambino attraverso i sensi e incuriosendolo senza annoiarlo con parole che facilmente si dimenticano rispetto ad una vera e propria esperienza che rimane impressa nei suoi ricordi!
Musei sempre più interattivi per favorire la crescita cognitiva del bambino
L’interattività è dunque indispensabile per l’apprendimento! Da questa visione è nato il “metodo Hands-on”: installazioni multimediali, attività ludiche e percorsi creativi che richiamano i cinque sensi prendono piede nei musei!
Musei sempre più interattivi per favorire la crescita cognitiva del bambino
Tra i più famosi potete visitare il Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci a Milano, una vera e propria grande scatola che racchiude tanti “mattoncini colorati”: a ogni visitatore spetta il compito di incastrarli in base ai suoi interessi e all’età! Organizzato in dipartimenti tematici, favorisce la scelta di percorsi liberi e indipendenti.
Musei sempre più interattivi per favorire la crescita cognitiva del bambino
E che ne dite della Collezione Peggy Guggenheim? Dopo un breve tour i bambini partecipano a dei laboratori (all’aperto tra le sculture o nella biblioteca), in cui una tecnica, un movimento, un gioco si trasforma in “pratica” liberando la creatività.

Musei sempre più interattivi per favorire la crescita cognitiva del bambino

Lascia un commento