Pritzker Prize 2014 a Shigeru Ban

by

Shigeru Ban ha vinto il Pritzker Prize grazie alle sue costruzioni di tubi di cartone

Quando finisci un rotolo di carta per fax o carta da lucido, rimangono sempre dei tubi di carta. Sono così belli e così solidi che decisi di utilizzarli, dopo essere andato nella fabbrica in cui li costruiscono e aver scoperto che possono farli di qualsiasi lunghezza e diametro. Shigeru Ban, 2005

Se per un architetto qualunque, questi materiali sono solo scarti, utili al massimo per creare modellini in scala, per Shigeru Ban sono motivo di ispirazione. Questa intuizione, accompagnata al suo spirito umanitario, l’ha portato a vincere il Premio Pritzker 2014, il più alto riconoscimento nel mondo dell’architettura, assegnato da una giuria di esperti all’architetto che ha prodotto contributi significativi all’umanità. Si legge infatti sul sito web ufficiale del Pritzker Price:

He designs elegant, innovative work for private clients, and uses the same inventive and resourceful design approach for his extensive humanitarian efforts.

Pritzker Prize 2014 a Shigeru Ban

Nel 1994, Ban ha proposto all’alto commissariato delle Nazioni Unite rifugi creati con tubi di cartone per i profughi ruandesi in fuga dalla guerra civile.

Nel 1995, a seguito del terremoto in Kobe, Shigeru Ban realizzò capanne in cartone di 16 metri quadrati, con pareti fatte da tubi di cartone e fondamenta costituite da casse di birra. Di recente ha progettato una cattedrale in cartone cartone dopo il terremoto a Christchurch, Nuova Zelanda, nel 2011.

Lascia un commento